Agriturismo a Siracusa in Sicilia, tra gli agrumeti ricchi di arance e del Limone di Siracusa, per visitare la Sicilia alloggiando in agriturismo, godendo del piacere della campagna siciliana e della grande piscina. L' Agriturismo è, tra i pochi a Siracusa, dotato di Centro Benessere (SPA) e grande piscina immerso nel verde tra gli agrumi di Sicilia.



Offerte agriturismo Sicilia orientale | Offerte agriturismo Siracusa

In provincia di Siracusa a pochi chilometri dal centro di Siracusa, lungo la litoranea che conduce ad Avola, nella Val di Noto, nella Sicilia orientale, l'Agriturismo Chiusa di Carlo si trova in posizione ottima per visitare le principali mete turistiche della Sicilia orientale, è possibile prenotare i biglietti per le rappresentazioni del Teatro greco di Siracusa che ospita ogni anno gli spettacoli classici. Importanti registi e attori mettono in scena infatti le antiche tragedie greche, riproducendo il meraviglioso spettacolo dato dallo scenario naturale valorizzato dalle scenografie dei pié importanti artisti contemporanei. Siracusa è anche rinomata per il suo mare, le spiagge di Fontane Bianche, Arenella, l'Oasi marina del Plemmirio, l'Oasi faunistica di Vendicari, sono tutti gioielli che fanno di Siracusa una delle mete pié ricercate per le vacanze. Scegliere l'agriturismo Chiusa di Carlo per trascorrere le proprie vacanze a Siracusa è un modo di gioire insieme del piacere della visita e del relax gustando il piacere della campagna siciliana, i sapori della cucina di Sicilia, i suoi prodotti della campagna. Il limone verdello di Siracusa, uno dei gioielli della nostra produzione, le arance tarocco siciliano. L'agriturismo dispone di camere climatizzate, PISCINA, Centro Benessere,piccolo Parco giochi per bambini.

Visitare Catania

Visitare Siracusa



Agriturismo Siracusa Descrizione | Agriturismo Sicilia Descrizione | Agriturismi provincia di siracusa | Agriturismi in Sicilia | hotel bb siracusa | resorts in Sicily | Agriturist siracusa | Agriturismo Siracusa e provincia

Agriturismi Sicilia

miglior prezzo garantito per chi prenota direttamente dal sito!


Festa patronale di Santa Lucia a Siracusa
Nel mese di dicembre, ricorre la festa della Santa. Il 13 la statua viene portata in lenta processione, dal duomo alla chiesa di Santa Lucia al Sepolcro; il corteo è seguito da una carrozza settecentesca, con personaggi in costume. In tutta la città è gran festa, si svolgono giochi popolari e ci sono le bancarelle. La statua resterà nel santuario per otto giorni, poi verrà riportata al duomo con un altro grande corteo. In questi giorni di festa è usanza preparare gli “uccioli”, pani votivi a forma di occhi, e la “cuccìa”, un dolce di grano con ricotta o miele. 
Manifestazioni.
Festa di S. Lucia (13 dic.) patrona di Siracusa, liberazione delle quaglie (1° dom. di maggio) che invadono il cielo della città, Rappresentazioni classiche al Teatro Greco (mag-giu.), Palio del mare (ago.) con una regata dei cinque quartieri storici con le tipiche imbarcazioni dei pescatori. 

Festa di San Corrado Arrigira
La rivalità tra le località siciliane di Avola e Noto per il possesso delle reliquie di San Corrado è al centro della Festa dedicata al Santo nella prima località, detta appunto Festa di San Corrado Arrigira.
In questa occasione, si svolge una processione con la quale una statua del Santo viene condotta in chiesa, ma una volta che questa raggiunge il luogo in cui si trova la statua di Sant'Antonio, essa diventa così pesante da non poter esser più sostenuta e deve esser depositata al suolo.
Corrado era originario di Piacenza, dove nacque nel 1290. Il suo culto rimane nella città emiliana, così come anche a Noto, dove morì e di cui è patrono.
Di nobili origini, durante una battuta di caccia, il giovane Corrado appiccò fuoco alle sterpaglie nel bosco per stanare la selvaggina, ma l'incendio sfuggì al suo controllo, arrivando a bruciare case e campi.
Il futuro Santo fuggì impaurito, ma quando dell'accaduto venne accusato un povero contadino, che rischiava per questo la condanna a morte, Corrado prese animo e si autodenunciò alle autorità cittadine, subendo a causa del suo operato la confisca di tutti i beni.
Nel 1329 Corrado, nel quale si era operata nel mentre una conversione ai principi più sinceri e profondi del Cristianesimo, lasciò la città natia e dopo un lungo peregrinare in Italia, si indirizzò verso la Sicilia, in particolare a Noto, nel 1332.
In questa località egli compì secondo la tradizione diversi miracoli, divenendo amatissimo e venerato in quei luoghi.
Papa Leone X lo beatificò e nel 1644 Noto lo scelse come suo Santo patrono, essendo ivi Corrado seppellito, nella Chiesa di San Nicolò.

MANIFESTAZIONE VIENI IN CANTINA - NOTO
Vieni in Cantina, è l'evento organizzato dall'associazione arkadiasicily che si svolge nella Val di Noto con protagonista il vino, la sua gente e i suoi territori.
il 19-20-21 dicembre , le cantine selezionate aprono le proprie porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati del vino.
L'interesse verso la cultura del vino è cresciuto notevolmente di anno in anno ed ha attirato sempre più l'attenzione di turisti e residenti, grazie ad un legame altrettanto forte con le tradizione enogastronomiche del territorio.
Vieni in Cantina mira con convinzione a diffondere l'idea del grande giorno di festa
del vino e dei suoi territori. In questa occasione, le cantine si apriranno per condividere con i tantissimi
appassionati la gioia del vino nuovo, il cosiddetto Novello, e le ultime annate, in abbinamento a prodotti tipici.
Vieni in Cantina diventa il mezzo per ampliare uno sviluppo turistico territoriale e mira ad una gestione e pianificazione mirata per un incremento economico coinvolgento diversi settori turistici.
Vieni in Cantina punta su questo appuntamento invernale per sviluppare la conoscenza ed ampliare e sensibilizzare il pubblico verso la realtà delle aziende vinicole.
Andar per cantine diventa, così, anche un modo piacevole per animare il torpore delle giornate dicembrine pre natalizie e per lasciarsi scaldare dal calore dell'ospitalità e dall'allegra convivialità, in un periodo in cui, l'atmosfera di festa aiuta a trascorrere in una giornata all'insegna del gusto e del buon divertimento per sviare la routine giornaliera ed assaporare alcune delle eccellenze enologiche più tipiche del territorio.




Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.